GIULIANO FERRARA NELLE MARCHE?? INCONCEPIBILE!!

Ferrara,
le Marche non ti concepiscono!

Quando Ferrara sarà a Pesaro ed Ancona
gli faremo sentire il nostro dissenso!

 
Grande novità alla corte dei politici d’Italia:
una lista “ tutta nuova ” per una proposta politica che puzza di vecchio ..
meglio, di Medioevo. La lista si chiama “ Aborto? No grazie!” e il suo paladino
che si erge a difensore della vita si chiama Giuliano Ferrara.

  giuliano ferrara inconcepibile
Il suo attacco non si limita solo alla legge
194, che ad oggi risulta essere una delle migliori norme in merito a questioni
sociali; quella a cui stiamo assistendo è un’espropriazione della sessualità,
una decisa volontà di attuare dispositivi che mirano al controllo sui soggetti,
sui corpi, sulle forme di vita e anche sulla riproduzione, garantendo il perpetuarsi
di forme repressive che minano la nostra autonomia, la nostra possibilità di
scelta, il nostro diritto all’autodeterminazione.

 
Mentre Ferrara propone la moratoria sull’aborto
nella quale il feto si considera un soggetto giuridico del quale difendere il
diritto alla vita, ignora completamente quelli che sono i diritti e le esigenze
delle donne che – invece di essere soggetti liberi di scegliere se e quando
diventare madri – diventano semplici incubatrici che una volta “sfornato” il
pargolo, contano poco più di zero.

Si parla di difesa della vita e poi magari si
sostengono le guerre di religione (spesso nella presunta difesa delle donne
islamiche) e segretamente si vorrebbero abortire gli immigrati, le lesbiche,
gli omosessuali. Tutti soggetti inalienabili del diritto alla vita.

 
Ma la bella novità che c’è nell’aria è la
rabbia e la reale appropriazione dell’autodeterminazione che le donne da
Padova, Torino, Livorno si stanno prendendo ogni volta che Ferrara cerca di
propagandare la sua ignobile lista.

 
Giovedì 3 aprile Ferrara ha deciso di
Presentare la sua lista in ben due città della nostra regione; a Pesaro e ad
Ancona. Come negli altri appuntamenti anche noi scenderemo nelle piazze per
ricordare di nuovo a Ferrara che né qui né in nessun’ altra città è ben
accetto. La nostra necessità e gioia di contestare questa giornata parla con la
voce delle tante donne che sono morte a causa degli aborti clandestini, di
quante ancora oggi, vittime del pregiudizio e di questa cultura cattolica
asfissiante e oscurantista, non possono decidere sui e dei propri corpi.


 
Per questo le Comunità Resistenti delle Marche
invitano le donne e gli uomini della nostra città a invadere con i propri corpi
le piazze e partecipare ai sit-in rumorosi – con quanto di più chiassoso si ha
in casa –   organizzati a Pesaro per le 17:30 in Piazza del Popolo e ad
Ancona per le 20:30 davanti al Teatro Dorico.

Per affermare che sui nostri corpi decidiamo
noi, che la vera sicurezza è quella dei diritti e che il primo diritto è quello
ad una vita dignitosa.

 
Giù le mani dal corpo delle donne … oggi come
allora!


Partenza  CannabusRebelde h 19 – piazza Europa 3 Pergola

334 8595826 mittix@tin.it

Spazio Pubblico
Pluri_sgomberato SQUOLA

COMUNITA’ RESISTENTI
DELLE MARCHE


4 Responses to “GIULIANO FERRARA NELLE MARCHE?? INCONCEPIBILE!!”

  • mimmo Says:

    è stato un dispiacere Giuseppe non poter dialogare ad Ancona con una persona della tua statura morale. Ma non ti abbiamo visto..eri per caso tra i signori in casco azzurro e manganello???

    come si dice dalle vostre parti?? “molti nemici molto onore”. Aimè a noi ci tocca combattere qualche stronzo vero (che per di pi dice anche di essere di “sinistra”) e anche qualche stonzo da tastiera..

  • Antonio Matraxia Says:

    Sparatevi sulle palle. Siamo nel 2008 e avete nel vostro sito ancora le foto di quel cadavere del dittatore comunista che mi rifiuto anche di nominare. StRoNzI

  • filippo Says:

    che Dio vi si riprenda tutti, COMUNISTI DI MERDA

  • giuseppe Says:

    ma andate affarinculo brutti comunisti di mmerda.
    perchè non vi sparate sui coglioni?
    ad ancona ci saro’ anch’io e vi spacco il culo se vi azzardate a rompere le palle!

    stronzi!

Leave a Reply