SQUOLA VA IN VAL SUSA!! CON ARMI E BAGAGLI

SQUOLA VA IN VAL SUSA, CON ARMI E BAGAGLI

Non potevamo mancare e infatti non mancheremo. Domenica i compagni dello spazio pubblico autogestito Squola della Valcesano, insieme ai Centri Sociali e ai collettivi autonomi regionali parteciperanno alla grande manifestazione nazionale convocata dai comitati No Tav della Val Susa con lo scopo di ripristinare la legalità popolare stuprata giorni fa dalle ruspe, dai manganelli e dai gas al cianuro della mafia e della loro manovalanza in divisa blu.

Andremo, saremo in tanti e saremo armati della forza popolare che nelle assemblee di valle ha sancito irriducibilmente di mettere fine all’occupazione militare che stupra il loro territorio. Avremo i bagagli di un collettivo che ha nel proprio dna anni di lotte sociali e di vittorie ambientali.

Saremo in quella remota valle alpina perché quello è il passaggio cruciale di tutte le lotte sui nostri territori, dalle cave all’eolico e per la partecipazione. Saremo la perché non c’è solidarietà senza rivolta.

Andremo e saremo tantissimi.  Proprio nei numeri e nella partecipazione popolare, la manifestazione di domenica, troverà la linfa per restituire al mittente (questa volta speriamo definitivamente) un progetto scellerato nato già morto, al solo scopo di foraggiare decenni di profitti illeciti. Le forze dell’ordine non lasceranno i terreni, perché sopraffatte dalla violenza (probabilmente neppure centomila persone potrebbero conseguire un simile risultato ed in ogni caso non si tratterebbe di una vittoria) ma semplicemente porranno termine all’occupazione, in quanto non esisteranno più i presupposti politici per sostenerne la necessità.

Domenica  saremo in Val Susa  perché è  importante esserci, da ogni angolo d’Italia, anche se il viaggio è lungo, anche se comprensibilmente costa fatica e denari. Si tratta di un’occasione irripetibile, per dimostrare che il futuro è arrivato e iniziare a smantellare non solo il cantiere del TAV, ma anche un modello di sviluppo che ci sta soffocando tutti, peggio di quanto non sia riuscito a fare il gas tossico di lunedì mattina.

Non lasciamo riferimenti telefonici perché, fortunatamente, tutti i mezzi a disposizione dal movimento per raggiungere la vallata sono pieni. Ma per tutti l’invito accorato a “non perderci di vista” tutti quelli che rimangono a presidio del territorio pronti alla mobilitazione. Qui è la Val Susa. La valcesano E’  Val Susa.

Sara Dura!

Squola Spa – ANPI Valcesano

 


Leave a Reply